Weekly News 11_2022: lo speciale e la recensione di The Gilded Age, The Flash, Grey’s Anatomy e Bridgerton

The Gilded Age 1×01 “Never The New”: la recensione

Ideato anch’esso da Julian Fellowes, The Gilded Age nasce come un’idea di prequel dell’iconico Downton Abbey, un progetto che l’autore ha cercato di portare sullo schermo sin dal 2012, per poi essere riposto in un cassetto fino al suo passaggio dalla CBS alla HBO. La prima stagione dello show, che sarà composta di 9 puntate, ne introduce il tema, che altro non è che una sanguinosa guerra combattuta a forza di buone maniere e sorrisi serrati nella buona società di New York City. [CONTINUA]

The Flash 8×07 “Lockdown”: la recensione

L’episodio 8×07 di The Flash, cosa che era intuibile da titolo Lockdown, è un parziale “bottle episode” le cui azioni si svolgono quasi per intero all’interno del Distretto di Polizia di central City, con Barry e soprattutto il Capitano Kramer che devono affrontare Goldface (Damion Poitier), mandato dalla sua fidanzata Amunet Black a prelevare delle pallottole anti-metaumani conservate all’interno del magazzino del Distretto. [CONTINUA]

Grey’s Anatomy 18×12: tre sorelle, tre storie

Se nella puntata precedente il focus della serie si era spostato sulla medicina, l’episodio 18×12 di Grey’s Anatomy è decisamente incentrato sulle emozioni e le relazioni umane ed affronta alcuni temi che, da troppo tempo, avrebbero dovuto essere trattati. [CONTINUA]

A Nicholas Brendon non piacciono né Angel né il suo interprete | TvNews

Nel nuovo appuntamento con il nostro Podcast+ parliamo dell’ultima intervista di Nicholas Brendon, in cui l’interprete di Xander Herris non ha avuto parole molto lusinghiere per David Boreanaz. [Ascolta il Podcast+]

The Gilded Age: politica e società del 1880

C’è una certa ironia nel fatto che proprio Cynthia Nixon, candidata a governatrice dello stato di New York nel 2018, elezione in cui fu poi eletto Andrew Cuomo, tra le sorelle Brook in The Gilded Age interpreti proprio la dolce Ada, la più ingenua delle due, quella che per i canoni del tempo sarebbe stata probabilmente definita una zitella, ma anche la più distante – emotivamente parlando – dalle trame della società di cui fa parte ed a cui Agnes (Christine Baranski) è invece così strettamente legata. [CONTINUA]

Bridgerton (seconda stagione): la recensione

La seconda stagione di Bridgerton, che trae ispirazione dal romanzo di Julia Qinn Il Visconte che mi amava, e che debutterà su Netflix venerdì 25 marzo, sarà composta da 8 episodi, ciascuno della durata media di circa un’ora e racconterà la storia di Antony Bridgerton, l’erede del titolo nonché primogenito della famiglia e di Kate Sharma, giunta a Londa dall’India con la madrigna, un’esponente della nobiltà inglese ripudiata dai genitori dopo il matrimonio con un uomo non approvato dalla sua famiglia, e la sorellastra Edwina, una dolce e giovane debuttante che Anthony, deciso a sposarsi, deciderà di corteggiare per farne la propria viscontessa. [CONTINUA]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.