CHI SONO

Guardare serie TV è solo un modo di partire per un altro viaggio.

Ricordate quella stupida barzelletta in cui la mamma consolava il figlio dicendogli che “Non è vero che hai la testa a forma di televisore”? Ecco. Io ero quella bambina e la testa a forma di TV, almeno metaforicamente parlando, ero destinata ad avercela da sempre.
Ero la ragazzina che guardava Goldrake e shippava Actarus e Venusia quando nemmeno esisteva il termine “shippare” e quella che, scoperte le serie TV, non ha avuto più scampo. Mi sono completamente innamorata: dei mondi che rappresentano, delle storie che raccontano e poi, più avanti, dei dietro le quinte e di come sono ideate e prodotte. Oggi sono un po’ nerd un po’ geek, dipende a chi lo chiedete, adoro scrivere e viaggiare, sono una criminologa, amo i computer e continuo a guardare storie sul piccolo schermo. Ed ho indiscutibilmente la testa a forma di televisore.

La mia formazione professionale è iniziata sul sito di Antonio Genna, nel 2011, per il quale ho recensito diversi show, curato delle rubriche di approfondimento ed ho fatto da inviata al Roma Fiction Fest.

Nel 2015, dopo un anno accademico trascorso a lavorare presso l’Università La Sapienza di Roma ad occuparmi di un progetto di studio e comparazione internazionale Italia-USA sulle dinamiche di comunicazione e diffusione mass-mediologica di casi di cronaca violenta, mi sono completamente dedicata al mondo delle serie TV, pur continuando ad interessarmi di criminologia e ricerca assieme agli amici della Ophir Criminology.

Dal 2014 fino a settembre del 2017 ho lavorato per il magazine online DGmag, mentre nel 2016 ho iniziato una prolifica e soddisfacente collaborazione con BadTaste, continuando a viaggiare tra l’Italia e gli Stati Uniti in cerca di ispirazioni ed informazioni per sviluppare il mio sito, nato nel 2017, e divenuto una raccolta ed una testimonianza di tutto ciò che ho scritto o raccontato tramite podcast nel corso degli anni. Nel 2020 ho iniziato a collaborare con il sito Radio Bullets, per produrre una serie podcast sulle serie televisive, e con la testata Zeus allo scopo di diventare giornalista pubblicista.