Weekly Reviews: le recensioni della settimana 10-16 dicembre 2018

Weekly Reviews: gli articoli della settimana 10-16 dicembre con gli speciali sul 100° episodio di The Flash e sugli Easter egg di Elseworlds e le recensioni del crossover tra The Flash, Arrow e Supergirl.

The Flash: quali interrogativi ha sollevato il 100° episodio della serie?

Con What’s Past is Prologue, The Flash ha festeggiato il giro di boa del centesimo episodio con un viaggio nel passato – affrontato da Barry (Grant Gustin) e sua figlia Nora (Jessica Parker Kennedy) – al fine di raccogliere alcuni elementi con cui assemblare un’arma che che avrebbe dovuto aiutarli a sconfiggere Cicada (Chris Klein): un pezzo dell’armatura di Savitar, lo strumento con cui Zoom ha rubato a Flash la velocità e della materia oscura raccolta dopo l’esplosione dell’Acceleratore di Particelle che ha cambiato per sempre la vita di Barry Allen trasformandolo nel velocista scarlatto. [CONTINUA]

Elseworlds: curiosità ed Easter egg del primo episodio del crossover dell’Arrowverse

Domenica 9 dicembre, negli Stati Uniti e all’interno dell’episodio di The Flash – trasmesso per l’occasione in uno speciale timeslot – è andata in onda la prima parte del crossover Elseworlds che, come c’era da aspettarsi, era ricca di Easter egg, inside joke e gustosi riferimenti all’Universo DC, compreso un consistente omaggio a Smallville, la serie con protagonista Tom Welling che dal 2002 al 2011 raccontò le avventure del giovane Clark Kent, introdotto proprio dalla sigla “Somebody save me” di Remy Zero e dall’uso dello stesso set che fu della fattoria della famiglia Kent nello show. [CONTINUA]

Elseworlds: curiosità ed Easter egg del secondo episodio del crossover dell’Arrowverse

La seconda parte di Elseworlds, come era stato anticipato nell’episodio di eri sera, porta Barry Allen (Grant Gustin), Oliver Queen (Stephen Amell), Kara Danvers (Melissa Benoist) e John Diggle (David Ramsey) a Gotham Citydove si svolge quasi tutta l’azione e anche qui non mancano omaggi ed Easter egg di cui riferire: l’episodio comincia a Star City dove vediamo Diggle affrontare il figlio di Slade Wilson mentre indossa per la prima volta nella serie la sua armatura di Ravager. [CONTINUA]

Elseworlds: curiosità ed Easter egg del terzo episodio del crossover dell’Arrowverse

L’onore di aprire Elseworlds, Part 3 – l’ultimo appuntamento con il crossover dell’Arrowverse per il 2018 – è spettato a John Deegan, il quale, incoraggiato nella scorsa puntata a pensare ancora una volta in grande ed a comportarsi come un dio, decide di trasformare se stesso in una versione dark del Superman interpretato da Tyler Hoechlin e dominare così sulla nuova realtà che ha creato. [CONTINUA]

The Flash: recensione dell’episodio 5×09 Elseworlds [CROSSOVER EP1]

La prima delle tre parti dell’ormai annuale crossover dell’Arrowverse intitolato Eleseworlds è andata in onda ieri sera negli Stati Uniti nell’episodio di The Flash che viene inaugurato proprio dal teaser rilasciato dopo le puntate di The Flash, Arrow e Supergirl della scorsa settimana: su Terra-90 il velocista scarlatto degli anni Novanta interpretato da John Wesley Shipp è in ginocchio, sconfitto, ai piedi di The Monitor assieme ad altri eroi dell’Universo DC e viene costretto a cedere al suo nemico un misterioso libro. [CONTINUA]

Arrow: recensione dell’episodio 7×09 Elseworlds [CROSSOVER EP2]

Elseworlds, Part 2 ci porta finalmente a Gotham City ed introduce Ruby Rose nel ruolo di Batwoman (alias Kate Kane), spiegando nel contempo il motivo per cui Oliver e Barry, in tanti anni di vigilantismo, non hanno mai incontrato Batman. [CONTINUA]

Supergirl: recensione dell’episodio 4×09 Elseworlds [CROSSOVER EP3]

Elseworlds, Part 3 conclude questa avventura – cominciata in sordina nella prima parte e proseguendo in un crescendo – con una nota decisamente positiva e, nonostante qualche difetto, si è rivelata degna delle aspettative, riuscendo ad approfittare dell’assenza dei molti personaggi che hanno stipato Crisis on Earth-X per approfondire la natura di alcuni dei protagonisti, in particolare l’Oliver Queen di Stephen Amell che si è rivelato, volente o nolente, il cuore di questo crossover. [CONTINUA]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.